log in

Blog

Usa e getta

  • Letto 39 volte

Ore 17 circa, in bici nei pressi di Parella. Vedo scendere da una Golf una signora con una borsa di plastica in mano. Non ho visto se fosse bella, ma difficilmente sarebbe passata inosservata: capello biondo fluente, short e maglietta per esaltare un'abbronzatura da manuale. Attraversa la strada, si avvicina al fosso dall'altra parte... e lì lascia cadere il sacco della spazzatura! Io rallento, la fisso, ma non so che altro fare tanto sono esterrefatto dalla scena.

Riprendo a pedalare, dopo un centinaio di metri, seduta sul ciglio, una ragazza di colore in attesa. Guardo anche lei, pure lei short e maglietta, ma uno sguardo ben diverso. Abbandonata sul ciglio della strada dall'ipocrisia di chi crede di vivere in un giardino tutto suo, circondato da un mondo da usare a piacimento. Un mondo usa e getta.

Altro in questa categoria: « A volte... Maturità al Pininfarina »

Log in or create an account

fb iconLog in with Facebook